sentenza-maggioCon sentenza del 9.4.2015 n. 7093 la Cassazione Civile ha confermato la responsabilità del gestore di un  maneggio dichiarata dalla Corte d’Appello di Venezia per i danni subiti da  un’allieva a seguito della caduta da  un cavallo imbizzarrito durante una lezione di equitazione.

La Suprema Corte ha infatti statuito che l’imprevedibilità dei comportamenti del cavallo , costituendo una caratteristica ontologica di ogni essere privo di raziocinio , non può costituire caso fortuito che esonera dalla responsabilità il titolare della scuola di equitazione.

 

Commento a cura di

Avv. Gabriele Del Favero

Studio Legale Associato Agazzi Caldera

in allegato forniamo la sentenza completa in pdf