sentenza15-11-12La Cassazione Civile con sentenza n. 21788/15 ha statuito che l’inquilino risponde dei danni da infiltrazioni d’acqua causati dalla rottura di un tubo flessibile, purché il tubo sia esterno all’impianto idrico e sia sostituibile senza necessità di interventi implicanti demolizioni .

È , infatti, l’ inquilino ad essere responsabile per i danni a terzi provocati dagli accessori e dalle parti del bene locato di cui ha acquistato la disponibilità e la custodia . Il proprietario del bene immobile è responsabile , invece, in via esclusiva nel solo caso di danni arrecati a terzi dalle strutture murarie e dagli impianti in essa conglobati .

 

Commento a cura di

Avv. Gabriele Del Favero

Studio Legale Associato Agazzi Caldera

In allegato è disponibile il testo integrale in pdf Sentenza