Martedì 20 settembre 2016, Il Gazzettino

travolto in scooter Travolto in scooter, il magistrato chiede una perizia

Sarà una consulenza tecnica a stabilire la dinamica e le cause dell’incidente stradale avvenuto lo scorso 22 luglio a Mestre, in via Torino, a seguito del quale un cinquantenne residente a Chirignago ha riportato gravissime lesioni personali, per le quali  si trova tutt’ora ricoverato in coma all’Ospedale dell’Angelo di Mestre.

Ieri mattina il pubblico ministero che coordina le indagini, Giorgio Gava, della procura della repubblica di Venezia, ha conferito l’incarico al perito Agostino Chinello, al quale spetterà il compito di ricostruire l’accaduto.

La figlia del danneggiato, attraverso l’avvocato Giorgio Caldera del Foro di Venezia, ha nominato quale consulente tecnico di parte l’ingegner Pierluigi Zamuner. Nel procedimento risulta indagato un automobilista trevigiano conducente della vettura entrata in collisione con lo scooter del cinquantenne: nei suoi confronti è stata formulata l’ipotesi di lesioni colpose gravi. Il suo difensore, l’avvocato Roberto Feltrin, ha designato quale consulente l’ingegner Mario Dell’Isola.