Mercoledì 16 novembre 2016, Il Gazzettino

Beach arena Diffida contro la Beach Arena, nasce un comitato

Disturbo generale e visuale sul mare oscurata dalla Beach Arena,

i proprietari delle strutture ricettive e degli immobili privati affacciati sull’arenile di piazza Brescia costituiscono un comitato “di tutela e salvaguardia”.

Continua a far discutere la questione legata al “villaggio olimpico” allestito sulla spiaggia libera di piazza Brescia per tutta la scorsa estate per ospitare eventi estivi e feste. Una situazione contestata da chi lavora e abita in quella zona che si è rivolto all’avvocato veneziano Giorgio Caldera inviando una diffida in Comune. ” È assolutamente riduttivo parlare di comprensibili lamentele di pochi a cui non è piaciuta l’iniziativa – rileva il legale – In realtà il villaggio ha creato pesantissimi ed inaccettabili disagi durati per tutta la stagione estiva”. Il legale contesta inoltre come la spiaggia, in quel tratto, sia stata trasformata in un cantiere a cielo aperto mentre la continua presenza di macchine operatrici, utilizzate per il ripetuto montaggio e smontaggio di impalcature e tribune, ha impedito la piena fruizione da parte dei turisti dei posti spiaggia.

“L’auspicio dei miei assistiti è che in futuro venga utilizzata la spiaggia del faro – conclude il legale – in caso contrario i miei clienti si vedrebbero costretti a ricorrere alle vie legali .”