Sabato 28 dicembre 2019, Corriere Del Veneto

Ferry contro la banchina, secondo incidente per ACTV

Prima il vaporetto contro la banchina, poi il ferry boat addosso ad un muretto.

L’anno di ACTV finisce con una coppia di incidenti, fortunatamente non gravi ma comunque responsabili di qualche lieve ferita e di un disservizio minore. Ieri l’azienda ha annunciato che, sia per quanto riguarda le corse serali della giornata sia per entrambe le coppie di corse previste per lunedì, il servizio ferry tra San Niccolò e punta Sabbioni sarà sospeso. Una scelta obbligata dopo che, in tarda mattinata, il mezzo che avrebbe dovuto coprire la tratta ha finito con lo sbattere contro un muretto al Tronchetto, restando danneggiato.

Chiuso in cantiere per le riparazioni non può essere sostituito.

Intanto le donne ferite la sera del 24 dicembre si sono rivolte ad un avvocato: le due sono finite in pronto soccorso dopo che il vaporetto su cui viaggiavano, il 5.2 in direzione Lido, si è scontrato contro il manufatto in cemento che delimita la nuova darsena dei Bacini. Le due signore sono state medicate in pronto soccorso, al Lido e poi a Venezia, passando Vigilia e Santo Stefano all’ospedale. Una delle due donne, sbattendo contro un sedile, ha riportato ferite alla bocca e una distorsione cervicale; l’altra due ferite al braccio e un versamento al ginocchio.

Le due donne si sono rivolte all’avvocato Giorgio Caldera.

Verrà prima tentate la via extragiudiziale, ovvero una trattativa con l’azienda di trasporti. Ma se non si dovesse giungere a un accordo, verrà avviata una causa di risarcimento.