Venerdì 7 febbraio 2020, La Nuova

Amianto, bigliettaio morto Actv e comune condannati a risarcire la famiglia

La sentenza di primo grado.

VENEZIA. Il Tribunale del Lavoro ha condannato Actv e il Comune di Venezia a risarcire 762 mila euro alla moglie e ai due figli di G. S., un signore veneziano morto a 64 anni per un tumore polmonare: per il giudice è dimostrata la correlazione tra la causa del decesso e l’esposizione all’amianto, avvenuta nel cantiere Actv di Sant’Elena.

L’uomo, infatti, dal 1976 al 2006 aveva lavorato come bigliettaio, poi come motorista e, infine come capo tecnico del settore manutenzione del cantiere. “Come tristemente noto l’attività lavorativa svolta presso il Cantiere Navale di Sant’Elena”, osserva l’avvocato di parte civile, Giorgio Caldera, “era caratterizzata, sia nei reparti di lavoro a terra che a bordo delle unità navali, da una continua massiccia esposizione alla fibra di amianto in quanto largamente impiegato come coibentante termico nell’impiantistica delle navi che come componente delle strutture (cartoni e teli) usate come pannelli isolanti durante le lavorazioni. G.S., nell’esercizio delle proprie mansioni lavorative, è stato continuativamente esposto in prima persona all’azione dell’amianto”.

“A parte iniziare a rimuovere l’amianto a ridosso di quando gli fu imposto”, scrive in sentenza la giudice Chiara Coppetta Calzavara, ” le società nulla concretamente fecero: non diedero informazione, non diedero disposizione su come evitare il rischio di inalare amianto, delle mascherine fu lasciato ai lavoratori decidere quando metterle, non fu evitata la dispersione delle polveri di amianto né l’areazione dei luoghi”.

Activ e Comune hanno sempre respinto ogni responsabilità.

Ora è arrivata la condanna in primo grado, contro la quale potranno presentare appello. Intanto il Tribunale ha riconosciuto un risarcimento di 115.731 euro per il danno biologico sofferto dalla vittima dalla data della prima diagnosi alla morte; e 215.748 a testa a moglie e figli, per la prematura perdita del loro congiunto.