Sabato 25 aprile 2020,  Il Gazzettino

Cadde dalla carrozza: risarcita

Favaro.

Era caduta da una carrozza trainata da cavalli mentre si trovava in vacanza a Sappada, in Friuli. Ora una donna sessantanovenne residente a Favaro ha ottenuto un risarcimento di oltre 34 mila euro da parte dell’agriturismo che aveva messo a disposizione la slitta sulla quale è accaduto l’incidente. La sentenza è stata scritta dal tribunale di Belluno davanti al quale la donna, assistita dall’avvocato Giorgio Caldera, aveva fatto ricorso.

Succede tutto il 19 luglio 2014.

Approfittando della bella giornata la donna decide di partecipare ad una gita proposta dal locare dove alloggiava che per i suoi clienti metteva a disposizione una carrozza con dei cavalli per avventurarsi nei sentieri di sappada. Durante una sosta, la donna si alza in piedi per scattare alcune fotografie al paesaggio quando, a causa della repentina ed improvvisa ripartenza del mezzo, perde l’equilibrio cadendo a terra riportando alcune lesioni.

Tornata a Favaro la donna si rivolge all’avvocato Caldera per ottenere un risarcimento davanti al tribunale, dal momento che non era stato possibile trovare un accordo con i gestori dell’agriturismo.

Nel corso del procedimento venivano ascoltati gli altri passeggeri come testimoni: erano loro a confermare i fatti come raccontati dalla denuncia.

Il giudice ha ritenuto responsabile di quanto accaduto l’azienda agricola organizzatrice della gita. La colpa? Non aver adottato tutte le misure per evitare l’evento e non avere, il cocchiere, richiesto ai passeggeri di rimanere costantemente seduti e per non averli informati dell’imminente ripartenza.

Tutti particolari che hanno portato in dote all’agriturismo una condanna di oltre 34 mila euro.